Giuliani: «Il calcio mi chiamava fin da bambina. Il numero 1 è una responsabilità»

giuliani juventus women
© foto www.imagephotoagency.it

Laura Giuliani, portiere della Juventus Women dell’Italia, ha rilasciato un’intervista toccando alcuni temi della sua carriera da calciatrice

Ai microfoni de La Gazzetta dello Sport è intervenuta Laura Giuliani. Il portiere della Juventus Women, protagonista al Mondiale Femminile con l’Italia, ha toccato alcuni temi importanti della sua carriera da calciatrice. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

GLI INIZI – «Il calcio era una passione che mi chiamava fin da bambina e che quando è diventata più forte non ho potuto più ignorare. Devo molto ai maschi della mia vita. Nel primo ricordo che ho di quando gioco a calcio siamo io e mio padre e lui mi dice “Adesso dobbiamo comprare un paio di guanti, altrimenti come fai a fare il portiere”».

IL MONDIALE – «Quando mi hanno detto che ero stata convocata non ci credevo.  L’1 dietro la schiena non è solo il numero del portiere. Ti dà una responsabilità enorme, è quello di chi per primo scende in campo e che da dietro ha la visione a 360° sulla squadra e sulla partita».