Godin alla Juve potrebbe essere questione di ore

© foto www.imagephotoagency.it

Non si ferma il mercato in entrata dei bianconeri: l’ultimo colpo di Marotta e Paratici è Godin alla Juve per rinforzare la difesa

Come avevamo anticipato qualche giorno addietro, per Godin alla Juve potrebbe essere questione di ore. Marotta e Paratici hanno individuato il difensore dell’Atletico Madrid per potenziare il reparto arretrato. Dopo aver perduto ogni speranza sul compagno di reparto Gimenez, i bianconeri si sono buttati a capofitto sul centrale classe 1986. In caso di mancato rinnovo con l’Atletico, il giocatore sbarcherà a Torino.

Godin-Juve: esperienza al servizio di Allegri

Non un giocatore di primo pelo. Godin alla Juve porterebbe esperienza e voglia di raccogliere ancora un po’ in una carriera già positiva. Nell’Atletico Madrid, il giocatore è sempre stato un riferimento per Diego Simeone, che avrebbe protetto fino all’ultimo. Ma senza una proposta di rinnovo da parte del club spagnolo, e di fronte alla proposta della Juve, rinunciare sarebbe stato fin troppo. Tanto che – secondo indiscrezioni – il giocatore avrebbe pure accettato una proposta al ribasso relativa alla sua richiesta d ingaggio.

Clausola Godin: 20 milioni nelle casse dell’Atletico Madrid

Non ci sarà una vera e propria trattativa tra Juventus e Atletico Madrid. Il club bianconero, infatti, pagherebbe la clausola di 20 milioni. Una cifra decisamente alla portata per il giocatore, al suo ultimo anno di contratto con il club spagnolo prima della scadenza. L’arrivo di Godin libera di fatto Rugani, che nelle prossime ore incontrerà il Chelsea per definire il suo trasferimento in Premier, dove ritroverà Maurizio Sarri.

Godin non chiude Darmian alla Juventus

Non ci sarebbe comunanza alcuna tra l’operazione di Godin e la trattativa con Darmian, che resterebbe comunque al vaglio dei dirigenti bianconeri per ricoprire un ruolo di jolly difensivo con particolare attenzione alla fascia sinistra. Il difensore dell’Atletico Madrid andrebbe a dividere le responsabilità di reparto con Barzagli, capitan Chiellini, Caldara e ad oggi Benatia, pur se la permanenza di quest’ultimo non sarebbe ancora totalmente scontata.

Articolo precedente
Alla scoperta di Christian Makoun: tutto sul nuovo baby talento bianconero
Prossimo articolo
Dalla Spagna: Zidane torna alla Juventus