Connettiti con noi

News

Juve, occasione rilancio: con il Malmoe Allegri sfrutta i baby e la panchina

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Con la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta di Champions già assicurata, Juve Malmoe sarà un’occasione di rilancio per alcuni giocatori

Terza partita in otto giorni per la Juventus, che affronterò il Malmoe nell’ultima giornata dei gironi di Champions League, con la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta già blindata. Spazio dunque alle seconde linee, come annunciato da Allegri in conferenza stampa, con diversi giocatori bianconeri che avranno un’occasione per rilanciarsi o per farsi notare dall’allenatore.

In campo dal primo minuto dovrebbe rivedersi Daniele Rugani, che avrà la possiblità di mettere minuti nelle gambe, dopo averne giocati solo otto in stagione tra l’andata a Malmoe ed il ritorno contro lo Zenit. Il difensore avrà l’opportunità di dimostrare che può essere una buona alternativa agli insostituibili Chiellini, Bonucci e De Ligt. Anche Alex Sandro sarà titolare per riprendersi il posto, dopo aver perso il ballottaggio con Luca Pellegrini nelle ultime gare; in cerca di riscatto anche Adrien Rabiot, fischiato dai tifosi al momento del suo ingresso in campo contro il Genoa,e a cui Allegri sembra ormai preferire Bernardeschi.

Sicuro anche l’impiego di Mattia Perin, mentre bisognerà valutare le condizioni di Kean, che ha ricevuto una botta contro il Genoa, e di De Sciglio, reduce da un infortunio. Occasione ghiotta per Miretti e De Winter, che saliranno dall’Under 23 e potrebbero avere l’opportunità di scendere in campo con la prima squadra e mettersi in luce agli occhi di Allegri, anche in vista dei prossimi impegni.

Non saranno della gara Kaio Jorge (fuori lista) e Soulé che, come ha ricordato Allegri in conferenza, non è stato possibile convocare per le regole imposte ai club per la lista Champions.