Juventus U23-Albinoleffe: due assenze nei bianconeri, da cosa ripartire

© foto www.imagephotoagency.it

Juventus U23-Albinoleffe: due assenze nei bianconeri, da cosa serve ripartire per la partita della 5ª giornata di Serie C

Dopo il rinvio delle partite contro Como e Livorno, la Juventus U23 torna in campo sabato sera nella 5ª giornata di Serie C. Avversaria allo Stadio Moccagatta di Alessandria l’Albinoleffe, che ha collezionato tre sconfitte ed un pareggio in questo avvio di stagione. Ai bianconeri mancherà la presenza in panchina di Lamberto Zauli, risultato positivo nel pomeriggio di ieri al Coronavirus. Il gruppo squadra, seguendo il protocollo, «è entrato in isolamento fiduciario, con tutti i soggetti negativi ai controlli in grado di svolgere la regolare attività di allenamento e di partita, senza però avere contatti con l’esterno del gruppo». Al posto dell’ex tecnico della Primavera, in panchina, siederà Mirko Conte, il suo vice allenatore.

Oltre a Zauli, ci sarà un’altra assenza. Trattasi di Lucas Rosa, terzino brasiliano risultato anch’egli positivo al Covid-19 insieme ad un componente dello staff. Questo il comunicato del club bianconero: «Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 di altri due componenti del gruppo squadra U23: si tratta del giocatore Lucas Rosa e di un componente dello staff».

Juventus U23-Albinoleffe: da dove deve ripartire la squadra bianconeraranocchia-juve-primavera

Sono tante le certezze dalle quali ripartire in casa Juventus U23, maturate nell’arco delle prime due partite della stagione. Primo punto di forza il reparto difensivo. Due gol subiti nelle prime due partite, a testimoniare la crescente amalgama tra i compagni di reparto. Franco Israel ha dato sicurezza all’intera retroguardia, composta da un mix di gioventù ed esperienza. Alcibiade, assente con la Giana Erminio, è stato sostituito con piena lode da Capellini, rientrato dal prestito alla Pistoiese. Un trittico che, insieme a Coccolo e Dragusin, è un’arma importante per i bianconeri.

Capitolo singoli. Filippo Ranocchia rappresenta certamente la più bella scoperta di questo debutto in campionato. Prestazione sopra le righe contro la Pro Sesto, gol decisivo e di meravigliosa fattura nella trasferta con la Giana Erminio a segnare un altro step nella maturazione del classe 2001. Lui, punto fermo lo scorso anno della Primavera, ha già bruciato le tappe, vista anche l’esperienza maturata al Perugia in passato con vetrina sulla Serie B.

Felix Correia ha dato quella nota di imprevedibilità e talento che mancava sulle corsie laterali della Juventus U23. A sinistra ha già cambiato marcia, sposandosi alla perfezione con le qualità complementari e più sregolate di Rafia. La rovesciata da figurina di Alejandro Marques è stato forse l’emblema dell’ultimo incontro dei bianconeri: è lui il riferimento offensivo in questa stagione insieme a Giacomo Vrioni, con la Juventus che aspetta la sua esplosione.

Juventus U23, Zauli assente: i precedenti con i vice in panchina

Come detto, la Juventus U23 dovrà fare a meno del suo allenatore per la sfida contro la formazione bergamasca, con le redini della squadra che saranno affidate a Mirko Conte. Il vice di Zauli, dopo una carriera da giocatore in cui ha vestito maglie di Serie A tra cui Piacenza, Napoli e Vicenza, ha ricoperto il nuovo ruolo in bianconero a partire da questa stagione. Precedentemente una carriera importante in Svizzera, sempre nelle vesti di vice allenatore, tra Sion e Lugano.

Non è la prima volta, però, che l’allenatore in seconda guida l’Under 23 vista l’assenza del tecnico. È successo già tre volte nella scorsa stagione, quando il vice di Fabio Pecchia, Valerio Visconti, guidò la squadra bianconera in campionato. A causa di una squalifica dell’allenatore ad inizio campionato, Visconti prese il ‘comando’ della squadra nell’1-1 contro il Pontedera del 22 settembre 2019 e nell’1-1, proprio con l’Albinoleffe, il 25 settembre 2019. Il vice di Pecchia, infine, lo sostituì anche ai playoff quando, dopo il turno di squalifica rimediato con il Padova, l’ex allenatore del Verona non seguì dalla panchina la sfida allo Stadio dei Marmi contro la Carrarese.

LEGGI ANCHE: Juventus U23-Pro Sesto 2-1: esordio vincente per Zauli al Moccagatta

Condividi