Juventus Youth: gli esperimenti in Primavera, Panzanaro cala l’asso

© foto www.imagephotoagency.it

Juventus Youth: tutte le news su Primavera, Under 17, 16 e 15. Le ultime notizie dal settore giovanile bianconero

Prime risposte per gli allenatori della Juventus Youth in questo avvio di stagione. Dalla Primavera all’Under 15, già alcuni talenti si sono messi in mostra in campo, sfoderando prestazioni convincenti agli occhi dei rispettivi tecnici. Ecco un focus su qualche giocatore bianconero, protagonista quest’anno nel settore giovanile

Juve Primavera: gli esperimenti di Bonatti in questo avvio

Nel convincente avvio di stagione della Juve Primavera, il tecnico Andrea Bonatti ha dato spazio ad alcuni esperimenti in campo, utili a ridisegnare e ristabilire nuovi equilibri nel sistema di gioco. E che dire, i risultati della bontà delle sue scelte si sono visti eccome…

Tutto parte della difesa, dove Alessandro Pio Riccio sta formando una coppia granitica insieme a Koni De Winter. Il calciatore belga è stato arretrato nel suo raggio d’azione da centrocampista a difensore, adattandosi velocemente e con pieni voti al nuovo abito tattico. «In passato ho sempre fatto il difensore centrale, poi alla Juve ho provato cose diverse. Aver giocato in tanti ruoli mi ha aiutato tanto, ho fatto il terzino e la mezzala. Sono cresciuto anche tecnicamente, ma mi piace fare il difensore centrale» aveva dichiarato qualche giorno fa De Winter a Juventus TV.

Il classe 2002 non è il solo ad aver preso una forma diversa in campo secondo i dettami dell’allenatore. Riccardo Turicchia, nato e cresciuto terzino sinistro con licenza d’offendere, è stato avanzato sulla corsia mancina. Ntenda laterale basso e Turicchia più avanti: questo il copione sulla fascia nella sfida contro l’Atalanta, con il difensore classe 2003 che ha dato risposte anche partendo da una zona più avanzata di campo. L’ultimo esperimento, infine, è stato contro l’Empoli, alla seconda giornata di campionato, quando Bonatti ha schierato Nikola Sekulov falso nueve in avanti. Non propriamente il suo abito ideale, con il trequartista che ama partire più arretrato, ma un modo per vedere all’opera tutta la sua duttilità.

Juventus Under 17: geometrie Doratiotto per ordinare il centrocampo

È il faro del centrocampo della Juventus Under 17. Giulio Doratiotto ha ripreso da dove aveva concluso: trascinando la sua squadra con le geometrie in cabina di regia. Non a caso, infatti, è stato tra i migliori nel match d’esordio della Vecchia Signora contro il Parma, cucendo le trame più pericolose della formazione di Pedone.

Lo scorso anno, con l’Under 16 di Bonatti, Doratiotto ha collezionato 15 presenze, per un totale di 1002 minuti giocati. Un apporto fondamentale, in regia, per disegnare calcio e ispirare la manovra dei compagni. Anche quest’anno il classe 2004 è partito con il piede giusto, vestendo subito i panni del leader in campo.

Juventus Under 16: Marino l’asso nella manica di Panzanaro

Ormai il suo nome non è più una sorpresa per la Juventus Under 16. Ma quello che ha fatto contro la Lazio, beh, quello sì che è un gesto tecnico da applausi… Mattia Marino è stato il man of the match dell’ultima partita, vinta dalla squadra di Piero Panzanaro contro i biancocelesti.

Subentrato nel secondo tempo al posto di Ghibaudo (l’altro autore del gol), il terzino sinistro ci ha messo 9 minuti per incidere a fuoco il proprio marchio sull’incontro, disegnando una traiettoria con il mancino dal limite che non ha lasciato scampo a Polidori. L’immagine di un giocatore sempre più in crescita, che a Torino ha saputo trovare la sua dimensione.

Juventus Under 15: Scarpetta ha già preso le chiavi della difesa

Ha blindato la difesa della Juventus Under 15 contro il Parma all’esordio stagionale. Jacopo Scarpetta è stato uno dei più positivi in questo avvio di campionato della squadra di Corrado Grabbi, sfoderando una prestazione ad ottimi livelli sul terreno di gioco di Vinovo. Il difensore classe 2006 ha subito preso in mano le redini della retroguardia bianconera, guidandola con personalità.

Centrale fisico, bravo in marcatura e nel leggere in anticipo l’azione, Scarpetta ha tenuto a galla la sua Juventus con il Parma, salvando un gol già fatto di Erasmus. Una prima nota di merito ad un calciatore che, quest’anno, sarà guidare il reparto della Vecchia Signora.

LEGGI ANCHE: Juventus Youth: l’Under 16 ha un talismano, il nuovo centrale in Primavera

Condividi