Juventus Youth: Primavera note liete in Under 23, quel dato in Under 16…

Iscriviti
leo-juve-primavera
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus Youth: le ultime notizie su Primavera, Under 17, 16 e 15. Tutte le news sul settore giovanile bianconero

In casa Juventus Youth sono arrivate già alcune risposte positive in questo avvio di stagione, riconducibili a quanto di buono fatto vedere dai calciatori durante le loro apparizioni. Primavera, Under 17, 16 e 15 che hanno cominciato l’anno a gonfie vele, esponendo in vetrina i talenti migliori.

Juve Primavera: quante note liete con l’Under 23 al Piola tongya-juve-primavera

Il palcoscenico dell’Under 23 ha messo in mostra tanti giovani della Juve Primavera in questo periodo delicato, con la Seconda squadra minata da tante assenze dovute al Coronavirus (sono 11, tra giocatori e staff, positivi nel gruppo squadra). La partita di ieri contro la Pro Vercelli è stata l’occasione di vedere all’opera diversi giocatori provenienti dall’Under 19 di Andrea Bonatti.

Esordio tra i professionisti per Nikola Sekulov e Daniel Leo. Il fantasista ha preso posto sulla trequarti alle spalle di Elia Petrelli, disputando una prova di personalità con una minaccia, un tiro a giro di destro, che stava per regalargli anche un gioia personale. Per Leo, invece, gara più contenimento sulla fascia destra, con le ali della Pro che attaccavano con personalità. In campo si sono visti anche Franco Tongya, cresciuto molto grazie al fatto di essere aggregato spesso ultimamente all’Under 23 e Marco Cosimo Da Graca, capocannoniere di questo avvio di stagione alla Juventus e inserito nel forcing finale. La Seconda squadra di Zauli sta valorizzando nel modo migliore i gioielli della sua cantera…

Instagram Sekulov

Juventus Under 17: il punto sugli altri gironi. Chi sono le rivali

Dando più uno sguardo in panoramica a quella che è la categoria Under 17 Nazionali, l’attenzione si posa anche sugli altri gironi che compongono la stagione. Oltre al girone A della Juventus Under 17 (che finora ha disputato soltanto una partita su quattro), ci sono equilibri già precisi anche negli altri raggruppamenti. Gruppo A per ora dominato dal Bologna, a quota 10 punti in vetta alla classifica e seguito da Parma a 6 e Lazio a 5.

Nel Girone B sono Milan e Spal le due regine della classifica: i rossoneri e gli estensi condividono il primato in vetta, entrambe con 10 punti. Segue l’Atalanta a 8, e il trittico Pordenone, Monza e Brescia a 7. Più defilata l’Inter a 6 punti. Girone C che vede un distacco notevole tra le prime della classe e le inseguitrici: Roma capolista a 9 punti, subito dietro il Napoli a 7, mentre Fiorentina e Benevento restano a 6 punti.

Juventus Under 16: la panchina fa sorridere Panzanaro

È un dato dalla panchina che fa sorridere Piero Panzanaro in questo avvio di stagione con la sua Juventus Under 16. In due delle tre vittorie inanellate in tre partite di campionato, il successo finale è arrivato grazie alle mosse del tecnico a gara in corso. Sintomo, questo, di quanto sia fondamentale l’intero gruppo per l’allenatore per affrontare una stagione intera.

Tralasciando la vittoria netta all’esordio contro il Parma, è contro la Lazio che si sono visti già i primi risultati. La mossa Mattia Marino dalla panchina è valsa lo scacco matto in terra biancoceleste, con il gol del 2-1 del terzino che ha messo l’ipoteca sulla vittoria finale. Non solo, perché Panzanaro ha sorriso anche settimana scorsa a Vinovo con la Cremonese, e sempre con una mini ‘rivoluzione’ a partita in corso. Sotto di 1-0 a fine primo tempo, l’allenatore ha gettato nella mischia a inizio ripresa Aurino, Rossi e Florea, con quest’ultimo che ha cambiato l’inerzia della gara, ribaltandola con una doppietta.

Juventus Under 15: Ventre, jolly offensivo per Grabbi

È stato un ingresso in campo da urlo quello di Alessandro Ventre per la sua Juventus Under 15. Già in campo all’esordio contro il Parma ma più limitato a svolgere compiti difensivi, il calciatore classe 2006 è stato gettato nella mischia da Corrado Grabbi negli istanti finali del match con la Cremonese, vinto 4-2 dalla Juventus.

Il punteggio non era ancora consolidato, e Ventre ha saputo dare verve alla manovra offensiva bianconera, disegnando una serie di palloni invitanti per i compagni. Verticalizzazione al bacio per Biliboc non sfruttata dall’attaccante, ipnotizzato da Sayaih, e conclusione velenosa bloccata dal portiere. Ingredienti che hanno lasciato un’ottima impressione all’allenatore…

LEGGI ANCHE: Pro Vercelli-Juventus U23 1-0: primo ko stagionale per i bianconeri

Condividi