Neymar se ne va, bagarre a tre per il sostituto

© foto www.imagephotoagency.it

Neymar al Psg: tutto fatto. Il Barcellona ha già salutato il giocatore e ora pensa al sostituto, anche la Juve trema

Wagner Ribeiro è il procuratore che cura gli interessi di Neymar e ora si ritrova a curare un trasferimento immenso. Per volumi di soldi trasferiti e per le conseguenze che avrà in tutto il calcio mondiale. L’ultimo tweet di Ribeiro è una conferma dell’affare ormai fatto. «Parigi è meravigliosa. La Tour Eiffel, il vino, la cucina e IL CALCIO». In mattinata O’Ney ha salutato i compagni a Barcellona e fatto le valigie, come conferma la stessa società blaugrana in un comunicato stampa.

E ora? 300 milioni da parte di un fondo qatariota a Neymar in pratica per svincolarsi dal Barça (tramite la famosa clausola rescissoria da 222 milioni di euro), ma ufficialmente per fare da testimoniale dei mondiali 2022. Ma l’intero calciomercato subisce uno scossone tremendo. Perchè ora, sua malgrado, il club catalano dovrà mettersi sul mercato per trovare un big. Perchè se di Neymar ce n’è solo uno, nel tridente con Messi e Suarez serve comunque essere all’altezza. A meno di cambi tattici rilevanti, non da escludere.

Dalla Spagna: il Barcellona vuole uno fra Griezmann, Dybala e Coutinho. E la Juve…

In Spagna sono sicuri: si tratta di una bagarre a tre. Antoine Griezmann, Paulo Dybala e Coutinho. La Juve anche viene quindi risucchiata nel vortice. Il primo della lista è il talento francese dell’Atletico di Madrid. Perchè già abituato alla Liga, perchè è da più anni che è a livelli top in Europa e perchè il suo antimadrilismo potrebbe dare una mano. Ma Antoine ha appena rinnovato e su di lui pende una clausola da circa 200 milioni. Affare non facile, ma Neymar insegna che tutto è possibile.

E la Joya? Dybala gode dell’apprezzamento di Messi e su di lui non ci sono clausole rescissorie. La Juve non ha intenzione di venderlo, anche di fronte a offerte da oltre tre cifre. C’è però la volontà del giocatore che sarà decisiva. Lui ha glissato davanti ai microfoni («Dovete chiedere alla società»), ma è bene dire che allo stato attuale non c’è ancora nessuna trattativa per Dybala. Per Coutinho i discorsi sono invece stati avviati in casa Barça, ma la partenza dell’amico di infanzia Neymar ha rimesso tutto in discussione. Sulla carta però la pista che porta al giocatore del Liverpool è quella più facile.