Spinazzola, la Juve e l’Atalanta: ecco cosa succederà

spinazzola
© foto Calcionews24

Spinazzola vuole ancora la Juve, ma l’Atalanta è irremovibile. Tre a questo punto sono i casi possibili e non è escluso il colpo di scena in estremis

Via social Leonardo Spinazzola ha fatto capire a tutti quello che vuole (VEDI QUA). I gesti delle settimane precedenti erano stati abbastanza eloquenti. Vedi la mancata presentazione alla convocazione dell‘amichevole a Valencia e soprattutto nelle prime due giornate campionato. Il messaggio però non ha avuto gli effetti desiderato. Anzi più che forzare la mano sta logorando un pò tutte le parti. Perchè l‘Atalanta e Gasperini non mollano e vogliono lasciare partire il giocatore solamente alla scadenza naturale del prestito, ovvero estate 2018. E a rimetterci, con l’arrivo di Howedes, sembra essere in primis il giocatore.

Ad oggi l’ipotesi più probabile e una ricucitura dello strappo a tempo fino a fine stagione. Percassi lo ha già perdonato e anche Gasperini è pronto a riabbracciarlo e metterci una pietra sopra. Ma a complicare le cose arriva l’attacco (poi smentito) del capitano Papu Gomes. In questo caso Spinazzola giocherebbe l’intera stagione con addosso la maglia dell’Atalanta per raggiungere la Juve solo in prossimo anno.

L’altro scenario opposto è una convivenza forzata fino a fine stagione. O anche prima, magari fino al calciomercato invernale. Spinazzola costretto dall’Atalanta alla panchina o alla tribuna, “congelato” insomma fino alla fine del prestito. Per questioni di principio è possibile che la società decida di impuntarsi con il giocatore per il suo comportamento.

La terza via prevede il tanto desiderato trasferimento alla Juventus. Ad oggi è quella meno praticabile. L’Atalanta ha detto no più volte e forzare la situazione da parte Juve significherebbe rovinare i rapporti tra i due club. Anche perchè Howedes è arrivato a Torino anche per, all’occorrenza, fare il terzino.

Condividi