Ultimissime Juve 3 dicembre: Salvai negativa al Covid, Rabiot parla ai tifosi

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Ultimissime Juve LIVE, tutte le notizie del giorno in tempo reale. Ultima ora del giorno 3 dicembre 2020

Ultimissime Juve, le notizie del giorno: 3 dicembre 2020


Theo Hernandez: «Scudetto? Ecco a cosa dobbiamo pensare»

Ore 20.00 – Theo Hernandez è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel pre partita di Milan-Celtic. Queste le sue parole: CLICCA QUI PER LEGGERE LE SUE PAROLE

Rabiot svela i segreti della rinascita: «Durante il lockdown…»

Ore 19.00 – Adrien Rabiot ha parlato a Sky Sport anche dell’ottimo periodo di forma che sta attraversando alla Juve e nella Nazionale francese. CLICCA QUI PER LEGGERE LE SUE PAROLE

Cecilia Salvai guarita dal Covid-19: la Juventus Women può sorridere

Ore 18.00 – Splendida notizia in casa Juventus Women, soprattutto in avvicinamento al doppio confronto di Champions con il Lione: Cecilia Salvai è infatti risultata negativa al Covid-19 e torna a disposizione di Rita Guarino.

IL COMUNICATO – «Cecilia Salvai ha effettuato, come da protocollo, il controllo con test diagnostico (tampone) per il coronavirus-Covid 19. Gli esami hanno dato esito negativo e, pertanto, la calciatrice può tornare alla regolare attività».

Rabiot sfida il Torino: «Vinciamo il derby a tutti i costi»

Ore 16.00 – Adrien Rabiot è stato intervistato da Sky Sport in avvicinamento al Derby della Mole tra Juventus e Torino.

Le sue dichiarazioni: «Penso che sarà una partita difficile, una partita complessa. Giustamente in un momento complicato per loro, vincere significherebbe rilanciarsi. Per noi sarebbe importante ottenere un altro successo dopo la bella prova in Champions. La storia di queste partite fa sì che, anche senza i tifosi, il match resti molto importante. Noi dobbiamo stare attenti perché loro proveranno a vincere ma anche noi. Dobbiamo continuare a crescere e dobbiamo vincere questa partita a tutti i costi».

Infortunio Demiral: il comunicato dopo il ko in Juve-Dinamo Kiev

Ore 15.30 – Non arrivano buone notizie sul fronte Merih Demiral. Il difensore finito ko ieri nel corso di Juve-Dinamo Kiev ha riportato una lesione di basso grado del muscolo retto femorale della coscia destra. Ecco il comunicato della Juve.

IL COMUNICATO – In seguito al problema muscolare accusato nel match di ieri sera, Merih Demiral oggi è stato sottoposto presso il J Medical ad accertamenti, che hanno evidenziato una lesione di basso grado del muscolo retto femorale della coscia destra. Le sue condizioni verranno rivalutate tra 10 giorni.

Ranking Uefa per club: la Juve entra nella top 3! La nuova classifica

Ore 14.30 – La Juventus grazie alla vittoria contro la Dinamo Kiev ha ottenuto un altro grande risultato: i bianconeri sono saliti al terzo posto del Ranking Uefa per club, scavalcando il Real Madrid e superando l’Atletico Madrid.

Al primo posto il Bayern Monaco con 120 punti, al secondo il Barcellona con 116 (stesso girone della Juve) e al terzo posto i bianconeri con 111 punti, uno in più rispetto al Real, 3 in più sull’Atletico.

Arbitro Juve Torino: designato il fischietto del match

Ore 13.00 – La Juve di Pirlo sabato affronterà il Torino all’Allianz Stadium. I bianconeri giocheranno sabato 5 dicembre alle 18.00 e il match sarà diretto dal signor Orsato della sezione di Schio. I suoi assistenti saranno Carbone e Giallatini, mentre come quarto uomo è stato designato Di Bello. Al VAR ci sarà Mazzoleni coadiuvato da Paganessi.

Cristiano Ronaldo diventa CR750: tutti i gol che lo hanno incoronato

Ore 11.40 – Nella serata di Champions contro la Dinamo Kiev, Cristiano Ronaldo ha segnato il suo gol numero 750 in carriera tra club e Portogallo. Come ricorda il Corriere dello Sport, CR7 ha segnato 5 gol con lo Sporting Lisbona, 118 con il Manchester United, 450 con il Real Madrid, 75 con la Juve e 102 con la maglia della Nazionale. 132 sono le reti segnate in Champions League, la sua competizione.

Bonucci: «Raggiunto l’obiettivo minimo. A Barcellona per fare una grande partita»

Ore 10.20 – Al termine di Juve Dinamo Kiev, Bonucci ha parlato ai microfoni di Juventus TV. Le parole del difensore.

LA GARA «Abbiamo fatto una buona partita. L’obiettivo era quello di vincere per dare un ulteriore stimolo alla classifica e andare a Barcellona a giocare una grande partita e far crescere autostima, voglia di continuare, di credere in tutto e per tutto a ciò che facciamo, dare fiducia ai giovani che sono scesi in campo. Nell’ultimo quarto d’ora ci siamo un po’ abbassati, ma abbiamo fatto una buona partita».

BARCELLONA«Andremo a Barcellona per fare una grande partita. Giocare queste gare farà in modo che l’esperienza sia maggiore. Sappiamo che c’è un percorso di crescita, l’obiettivo minimo ora doveva essere passare il girone. Andremo a Barcellona per una grande partita, dobbiamo crescere, quando c’è un cambiamento ci vuole un po’ di tempo per adattarsi ma siamo sulla buona strada».

PUNTO«Siamo al punto in cui dovevamo essere, non abbiamo avuto modo di fare un precampionato. Abbiamo avuto un cambiamento di allenatore e di diversi giocatori. Dobbiamo cercare la voglia, la fame, l’applicazione. La Juventus non si può permettere di lasciare punti contro squadre come Benevento a Crotone. Vedo molta voglia da parte di tutti di crescere per ottenere grandi obiettivi».

Del Piero iscritto al corso da Allenatore Uefa A: con lui altri grandi campioni

Ore 08.30 – Un comunicato della Figc rivela i nomi dei prossimi partecipanti al corso da Allenatore Uefa A a Coverciano. In lista c’è Alessandro Del Piero, pronto a cominciare una nuova avventura come tecnico.

Insieme all’ex capitano bianconero altri grandi campioni: Ignazio Abate, Federico Balzaretti, Daniele De Rossi, Daniele Gastaldello, Alessandro Matri, Riccardo Montolivo, Giampaolo Pazzini, Bobo Vieri e altri ex giocatori.

Frappart promossa a pieni voti. «Autorevole e serena, zero problemi»

Ore 08.20 – Nel match tra Juve e Dinamo Kiev, si è presa la scena anche Frappart. L’arbitro, prima donna a dirigere in Champions League, ha strappato applausi e complimenti. La Gazzetta dello Sport commenta la sua prova in questo modo:

«Problemi zero, dirige bene la storica prima. Autorevole, serena, sempre sull’azione. Dice no ad un rigore per parte, ok i gialli. Sorrisi prima del fischio d’inizio, attenzione e professionalità nei 90 minuti di un incontro tutt’altro che complesso anche sul fronte arbitrale».

Condividi