Ultimissime Juve 30 novembre: Chiellini verso il rientro, Bonucci ci sarà con la Dinamo

Iscriviti
juve pirlo udinese
© foto www.imagephotoagency.it

Ultimissime Juve LIVE, tutte le notizie del giorno in tempo reale. Ultima ora del giorno 30 novembre 2020

Ultimissime Juve, le notizie del giorno: 30 novembre 2020


Bremer: «Contro la Juve possiamo fare una grande partita»

Ore 23.00 – Dopo il pareggio ottenuto contro la Sampdoria, Bremer, difensore del Torino, ha parlato del prossimo impegno che attende la squadra granata: il Derby contro la Juve. Le sue parole.

«La gara contro la Juventus? Da domani ci penseremo e inizieremo a lavorare. Possiamo ribaltare tutto e fare una grande partita».

Arbitro Juve Dinamo Kiev: designato il fischietto del match

Ore 19.00 – L’arbitro che dirigerà la gara tra Juventus e Dynamo Kiev in Champions League sarà una donna: si tratta di Frappart.

Per la prima volta nella storia ad arbitrare la Juventus in Champions League sarà un arbitro di sesso femminile, il tweet della Juventus: «Direzione di gara francese per Juve-Dynamo. La partita sarà arbitrata dalla Signora Stéphanie Frappart, coadiuvata da Hicham Zakrani e Mehdi Rahmouni. Quarto ufficiale Karim Abed, VAR Benoît Millot, AVAR Delajod Willy».

Sara Gama vicepresidente dell’AIC: è ufficiale

Ore 18.00 – L’Assemblea Generale dell’Asso Calciatori si è riunita per eleggere il presidente per i prossimi quattro anni, ad essere scelto è stato Umberto Calcagno che ha nominato la bianconera Sara Gama e Davide Biondini vice presidenti. Le parole del comunicato sul sito ufficiale dell’AIC.

«A margine dell’Assemblea si è svolta una riunione del neoeletto Consiglio Direttivo che ha formalizzato alla presidenza Umberto Calcagno che, come da Statuto e sentito il Direttivo, ha nominato Davide Biondini (vicario) e Sara Gama vicepresidenti con Gianni Grazioli Direttore Generale».

Chiacchio: «Juve-Napoli? Dopo la Reggiana ci sono tanti buoni auspici»

16.00 – L’avvocato Edoardo Chiacchio, esperto di diritto sportivo, ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli tornando sul caso Juve-Napoli. Ecco le sue dichiarazioni riportate da TuttoNapoli.net.

LE DICHIARAZIONI – «Il Napoli può presentare ricorso entro i 30 giorni dalla pubblicazione della sentenza della Corte Sportiva d’Appello. Se si anticipa il deposito del ricorso si anticiperà anche l’udienza. Dopo Reggiana-Salernitana ci sono tanti buoni auspici. Perché una società di Serie B che non disputa una gara deve essere esentata dalla penalizzazione del punto in classifica, invece una società di Serie A deve ricevere il punto di penalizzazione? Soprattutto in presenza del documento dell’ASL che il Napoli ha e la Reggiana non aveva. Bisognerà attendere che si costituiscano le altre parti, ossia FIGC e Juventus, e potranno farlo entro 10 giorni dal deposito del decorso».

Andrea Pirlo studia la formazione in vista di Juve-Dinamo Kiev. Bonucci dovrebbe tornare tra i titolari

14.10 – Leonardo Bonucci è andato in panchina in Benevento-Juventus ma mercoledì sera in vista della Champions League e del match contro la Dinamo Kiev, il difensore potrebbe tornare nella formazione titolare. Stando a quanto riferito da Sky Sport, Leo viaggia verso una maglia da titolare con la Dinamo Kiev.

Infortunati Juve, buone notizie: quattro rientri per Dinamo Kiev e Torino

Ore 13.00 – La Gazzetta dello Sport ha fatto il punto della situazione in casa Juve per quanto riguarda gli infortunati e i rientri in campo. Contro la Dinamo Kiev dovrebbero rivedersi titolari sia Leonardo Bonucci e sia Cristiano Ronaldo, a riposo nel match col Benevento. Archiviati gli impegni di coppa, Pirlo potrebbe avere a disposizione l’intero pacchetto difensivo al completo, con Chiellini e Demiral che potrebbe accomodarsi in panchina per il derby di sabato col Torino.

Juve, partenze a confronto: solo Zaccheroni e Delneri han fatto peggio

Ore 11.30 – Come riportato questa mattina da La Stampa, i soli 17 punti raccolti in 9 partite hanno fatto sprofondare Pirlo al 30^ posto nella classifica dei rendimenti degli allenatori al debutto alla Juventus. Primo Fabio Capello con 25 punti, mentre tornando indietro nel recente passato Sarri l’anno scorso era primo a 23, Allegri nel 2014 comandava la classifica con 22 punti mentre Conte nel 2011 ne aveva 19. Solo Zaccheroni (12) e Delneri (15) hanno fatto peggio.

Benevento-Juve: la reazione di Pirlo alla squadra dopo la partita

Ore 10.00 – «In riga». È questo il titolo dell’edizione odierna di Tuttosport, che svela la reazione di Andrea Pirlo dopo la partita tra Benevento e Juve, che ha portato il quinto pareggio in nove partite per i bianconeri. Il tecnico avrebbe dato una scossa alla squadra, iniziando a lavorare da questo momento per un cambio di mentalità. L’idea, anche, è quella di trovare una leadership alternativa alla figura di Cristiano Ronaldo.

Mercato Juve, il nuovo ‘acquisto’ è già in casa? La provocazione

Ore 09.00 – Provocazione di Tuttosport questa mattina, che rilancia il nome di Sami Khedira in orbita Juve«Ma Khedira proprio no?» è il titolo del quotidiano torinese, che individua nel centrocampista tedesco una delle possibili soluzioni al centrocampo bianconero.
Pirlo, nel post partita di Benevento, ha lamentato qualche mancanza di personalità della squadra, unita alle lacune nel comprendere i momenti della gara. L’ex Real Madrid, si legge, avrebbe tutta l’esperienza per risolvere questi problemi.

Spogliatoio Juve, la confessione: «In due non hanno chiaro cosa chiede Pirlo»

Ore 08.30 – All’interno del pezzo odierno legato agli umori in casa Juve, il Corriere della Sera ha svelato un altro retroscena legato a due calciatori bianconeri e al loro rapporto con l’allenatore Andrea Pirlo.

I suoi silenzi, si legge, sembrerebbero pesare soprattutto sulla costruzione del centrocampo e dell’attacco. Dybala e Kulusevski, ad esempio, non avrebbero ben chiaro cosa voglia da loro tatticamente l’allenatore, lo stesso alcuni centrocampisti in fase di non possesso.

Juve in difficolta? C’è il retroscena: «Lo pensano i giocatori su Pirlo»

Ore 08.00 – L’edizione odierna del Corriere della Sera ha fatto luce sull’umore in casa Juve dopo il pareggio contro il Benevento. Come riferito dal quotidiano, il problema di partenza secondo le impressioni di alcuni giocatori juventini, è comunicativo: Pirlo non parlerebbe molto di tattica e di campo alla squadra, nemmeno ai singoli, con la maggior parte del lavoro nelle mani di Tudor.

Le idee di Pirlo di un calcio propositivo e moderno piacciono al gruppo, che su questo tema è ricettivo e ben disposto. I silenzi di Pirlo, si legge, sembrerebbero però pesare soprattutto sulla costruzione del centrocampo e dell’attacco. Dybala e Kulusevski, ad esempio, non avrebbero ben chiaro cosa voglia da loro tatticamente l’allenatore, lo stesso alcuni centrocampisti in fase di non possesso.

LEGGI ANCHE: Rassegna stampa Juve: le prime pagine di oggi

Condividi