Juventus Women Mercato: le ultime sulle trattative aperte

juventus women
© foto www.imagephotoagency.it

Lunedì in programma il raduno a Vinovo e l’avvio della preparazione agli ordini di coach Rita Guarino. Le ultime in tema di Juventus Women mercato

Lunedì si riparte. Con la voglia e la grinta che hanno contraddistinto la stagione passata. Lo si farà con un pizzico di consapevolezza in più, e con la responsabilità di chi adesso dovrà confermarsi tra i confini nazionali e affacciarsi per la prima volta sul campo europeo. La società ha già fatto la sua parte, improntando un mercato che ha fatto entrare a gamba tesa la Juventus Women tra i top club europei. Straordinario il lavoro svolto in questi mesi dal responsabile del settore femminile Stefano Braghin e dalla squadra degli osservatori bianconeri, che hanno operato con parsimonia ma senza rinunciare a dare la qualità necessaria all’organico per affrontare al meglio la Women’s Champions League.

Juventus Women Mercato: arrivi perfettamente in linea col progetto

La Juventus Women è stata finora impeccabile sul mercato, individuando scientificamente i profili ideali per il progetto tattico di coach Rita Guarino. L’dea di base pare essere quella del 4-2-3-1, ma grazie alla duttilità di alcune giocatrici si potrebbe immaginare un 4-3-3 e 4-3-1-2. Dopo aver messo a segno il colpo Eniola Aluko, tra le seconde punte più prolifiche in attività, Braghin non si è fatto scappare Cristiana Girelli, vera e propria ariete d’area di rigore. Nelle ultime ore sono arrivate anche le ufficialità di Aleksandra Sikora (esterno destro di spinta, che può giocare anche a sinistra e che ha nel tiro la sua arma migliore) e Lianne Sanderson (già aggregata sul finale della scorsa stagione per dimostrare tutto il suo valore in mezzo al campo). Può considerarsi un acquisto, probabilmente il primo in assoluto già a conclusione della passata stagione, Valentina Cernoia, la jolly tuttocampo che ha ormai lasciato alle spalle il brutto infortunio dell’anno scorso ed è pronta a onorare la maglia bianconera numero 7 tra le donne.

Juventus Women Mercato: cosa serve ancora

Un elemento in più nel reparto arretrato sembra ancora necessario in vista di una stagione lunga e intasata di impegni tra campione e coppe. Il primo nome della lista è quello della svedese Petronella Ekroth del Djurgarden. Per la classe 1989 i prossimi giorni potrebbero essere decisivi. Un pizzico di ottimismo in meno, invece, per la mediana incontrista olandese Jackie Groenen, con la quale i contatti sono stati momentaneamente congelati: la giocatrice nei giorni scorsi è stata a Firenze, piazza che probabilmente gradisce di più. Da valutare anche la posizione di Ashley Nick, centrocampista già aggregata la scorsa stagione a Vinovo nelle ultime settimane della stagione.

Juventus Women Mercato: chi viene ceduta

Considerato abbondantemente chiuso il rapporto di Simona Sodini, che la scorsa stagione ha trovato poco spazio, l’idea della Juventus Women nel mercato in uscita è quello di non perdere il controllo sulle giocatrici di prospettiva. Ecco perchè alcune potrebbero essere cedute solo con la formula del prestito, così da rientrare dopo una stagione con maggiore minutaggio sul campo. Quasi certo il prestito di Martina Lenzini al Sassuolo del neo allenatore Giampiero Piovani. Stesso percorso potrebbe essere prospettato alle giovani Arianna Caruso e Sofia Cantore, quest’ultima alle prese con il recupero dall’infortunio. L’attaccante Sanni Franssi, invece, potrebbe presentarsi a Vinovo da avversaria con la maglia della Fiorentina o del Sassuolo.

Articolo precedente
Emre Can finalmente in campo. Oggi la sua prima partita con la Juve
Prossimo articolo
higuainHiguain-Chelsea: ecco quando si può sbloccare l’operazione