Il medico della Croazia spaventa la Juve: «Pjaca al 45% non tornerà come prima»

infortunio pjaca
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Boris Nemec, responsabile dello staff sanitario della nazionale croata, non sono di certo confortanti ed allarmano il club bianconero

E’ stato il primo ad averlo visitato dopo l’infortunio nella gara contro l’Estonia ed è stato lui ad averne diagnosticato l’entità: Boris Nemec, in effetti, ha speso parole molto pessimistiche nei confronti delle possibilità di recupero di Marko Pjaca. Ecco i suoi consigli e qualche nozione d’esperienza: «E’ brutto da dire, ma almeno il 45% dei calciatori che subisce la rottura del legamento crociato non torna come prima. E’ un infortunio molto serio e che costringe ad un intervento delicato e a tempi di recupero lunghi. Pjaca verrà operato a Villa Stuart dal professor Mariani, il cui metodo permette al giocatore di rimettersi in sesto nel giro di 4-5 mesi: il mio consiglio, tuttavia, è quello di non permettere a questi giocatori di ritornare in campo prima di sei mesi, anche perché altrimenti si correrebbe il rischio che il legamento del ginocchio ceda di nuovo».

Articolo precedente
khediraKhedira sempre più bianconero: vuole il rinnovo
Prossimo articolo
higuainCavani e Quagliarella: «Higuain non patirà il San Paolo»