Connettiti con noi

News

IL PERSONAGGIO – Trasformare i fischi in applausi: dirige Adrien Rabiot

Pubblicato

su

Adrien Rabiot ha riscattato le deludenti prestazioni di inizio stagione contro l’Inter nonostante la sconfitta – IL PERSONAGGIO

Sono bastati 85 minuti ad Adrien Rabiot per riscattare più di metà stagione giocata al di sotto delle aspettative (a parte qualche rara eccezione). Il centrocampista francese, lanciato da titolare contro l’Inter tra i mugugni generali, ha disputato una gara di sostanza rendendosi tra i migliori in campo della sua Juventus nonostante la deludente sconfitta nel Derby d’Italia. A dimostrazione di ciò anche gli applausi dei tifosi al momento del cambio. Quegli stessi tifosi che, negli scorsi mesi, non si erano certo fatti pregare nel fischiare uno dei calciatori più pagati della rosa, sembrato troppe volte svolgliato ed estraneo da quello che accadeva sul terreno di gioco.

Dalle parole di mamma Veronique a quelle di Allegri: ora cambia il futuro?

«Adrien non ha nulla da dimostrare, gioca a calcio ed è la sua passione dentro e fuori dal campo. In Italia dicono che non è buono, ma a lui non importa giocare tutte le partite. L’obiettivo dei calciatori è raggiungere i livelli massimi, ma non tutti sanno quanti sacrifici ci vogliono e che mente d’acciaio serve per affrontare questa vita». Così parlava mamma Veronique, procuratrice dell’ex PSG, negli scorsi giorni. Parole che volevano difendere il figlio dalle tante, a volte troppe critiche a suo indirizzo. Chi invece non ha mai dubitato di lui è stato Massimiliano Allegri, che ha ribadito la grande prestazione del transalpino contro i nerazzurri: «Stasera (ieri ndr.) ha fatto una gara straordinaria, c’è da fargli i complimenti come ai compagni dopo le tante critiche». La domanda che ci si pone ora quindi è chiara: basterà una sola gara a cambiare l’intero futuro di Rabiot? Probabilmente no, visto il già menzionato ingaggio che lo rendono più un peso che altro sulle casse bianconere. Certo che, se dovesse concludere così la stagione e qualcun altro nella stessa zona dovesse essere ceduto, allora una quarta stagione all’ombra della Mole potrebbe non essere così impossibile…

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.