Buffon rivela: «Avrei dovuto smettere dopo Barcellona»

gianluigi buffon
© foto www.imagephotoagency.it

Ai microfoni di Sky Sport Gigi Buffon rivela di aver deciso di smettere a giugno in caso di porta inviolata contro il Barcellona

Un pò a sorpresa Gigi Buffon nelle scorse settimana aveva pensato di appendere i guantoni al chiodo già al termine di questa stagione. L’eterno capitano, che nonostante i suoi 39 anni, si sta mantenendo a standard elevatissimi avevo associato il suo futuro a Juve-Barcellona. «Avevo detto che se non avessi preso gol con il Barcellona sarebbe stato giusto smettere a giugno» dice Gigi a Sky Sport.

L’INTERVENTO DI AGNELLI – Detto fatto: porta imbattuta per 180′, sia allo Stadium che al Camp Nou. «L’ho voluto dire al presidente e lui: ‘Ogni tanto nella vita si dicono cavolate. Non ti preoccupare, và avanti’. Per la seconda volta sono venuto meno alla mia parola d’onore» conclude sorridendo Buffon.

ADDIO – Quello che conta per tutti i tifosi bianconeri è che comunque Gigi sarà ancora a difendere i pali della Juve. L’addio non è imminente, anche perchè finchè continua così non ci saranno problemi. L’ultima tappa potrebbero essere i mondiali in Russia del 2018. Il numero uno dei numeri uno ha comunque già dichiarato più volte di sentirsi ancora in forma per continuare. Il contratto con la Juve scade proprio a giugno 2018, ma non sono esclusi prolungamenti.

Articolo precedente
bonucciBonucci cuore di papà: porta il figlio a vedere il Toro
Prossimo articolo
Rassegna Bianconera di domenica 30 aprile 2017