Caso biglietti, Pecoraro dovrà chiarire la sua posizione su Agnelli

andrea agnelli
© foto www.imagephotoagency.it

Mercoledì a Roma si terrà la seconda audizione in Commissione Antimafia ed il procuratore federale Giuseppe Pecoraro dovrà rispondere in merito alla sua contestata audizione secretata

Mercoledì sarà un’altra giornata chiave nel caso sui presunti rapporti Andrea Agnelli-‘ndrangeheta per la vendita di biglietti all’interno della curva dello Juventus Stadium. Davanti alla Commissione Antimafia sarà infatti ascoltato Giuseppe Pecoraro, il procuratore federale che ha già deferito quattro alti dirigenti del club juventino. In una audizione secretata egli aveva attribuito una frase ad Andrea Agnelli riscontrabile, a suo dire, all’interno di un’intercettazione telefonica: «Parliamo con Rocco (Dominello ndr), i suoi fratelli sono stati arrestati.. lui è incensurato». Da quando risulta però sia all’avvocato della Juventus Chiappero (in possesso di tutto il materiale delle intercettazioni) sia al membro della Commissione Antimafia Esposito questa intercettazione non è presente nel fascicolo. L’accusa rivolta a Pecoraro è che non sia mai esistita.

 

Articolo precedente
Tanti auguri a…John Elkann: un “Agnelli” che ha bruciato le tappe
Prossimo articolo
insigneInsigne-Juve: due anni fa il rifiuto, ora tutto è cambiato